Il sito è aggiornato a Dicembre 2017

Lo Showroom del carrello saliscale   elettrico in Italia .

showroom del carrello saliscale elettrico a Bossolasco
showroom del carrello saliscale elettrico a Bossolasco

Carrelli per la casa

Carrelli per il lavoro .

In foto la salita sul furgone di una stufa da 250 Kg con il saliscale Maxi 250 AR Plus TCS
carrello per stufe saliscale elettrico Maxi 250 AR Plus

Carrello a mano Scendiscale .

Carrello scale elettrico per arpa .

Il modello di arpa da concerto è disponibile da ora per gli arpisti  nello Show Room Elviotrolley
Il nuovo carrello saliscale elettrico universale per grandi arpe da concerto

Il famoso effetto - Scopa equilibrista -

Da bambini tutti abbiamo fatto il gioco della scopa equilibrista , ve lo ricorderete senz' altro .

Intanto devo dire perché ho deciso di scrivere questo articolo , ossia cosa mi ha spinto ,

è anche questa una storia vera .

Alcuni mesi fa ricevo una telefonata da una tal Riccarda della Toscana , una delle più lunghe

potrei dire , la signora era molto sconsolata anzi avvilita per quanto gli era successo e voleva 

sapere il mio parere a riguardo .

Mi spiegò che dovendo risolvere il problema di muovere sua mamma invalida dal piano di sopra 

almeno per poterla portare alle visite mediche settimanali aveva chiesto ad ortopedie della zona .

Mi disse che erano venuti gli specialisti per il sopralluogo e poi per provare il montascale che 

avrebbe dovuto comperare .

Risultato , bloccati sul pianerottolo , situazione di panico , spavento per sua mamma disabile

e per lei .

Gli chiesi di spiegarmi come è sua mamma di corporatura ,

mi disse una donna alta ma non pesante ,

sicuramente con gli arti piuttosto lunghi ma un peso di soli settanta chili .

Gli chiesi quindi come erano le scale ?

Effettivamente non molto larghe sui 95 cm  e con un pianerottolo piuttosto sacrificato circa 85 cm , la povera donna mi confermò andando a misurarlo seguendo le mie indicazioni mentre mi telefonava .

Comunque dopo molti minuti di telefonata tra una domanda e l' altra sputò il rospo ,

mi disse che secondo lei avevano solo tentato di tutto

per venderle quel tal montascale uno dei più pubblicizzati al momento su internet .

Mi disse poi che aveva capito che ogni video così come ogni foto che si trovava sul web

e non solo di quel modello di sedia montascale erano volutamente ingannevoli .

 

Gli confermai  che aveva assolutamente ragione nel suo giudizio .

Comunque lor signori commercianti forse non possono fare in altro modo visto che tutto il settore usa tali metodi e per la verità non ci pensano neppure .

La povera signora Riccarda aveva dovuto constatare amaramente che aveva avuto a che fare con

persone incompetenti e al limite della malafede a cui importava solo rifilare la vendita e non

di risolvere nel miglior modo il suo problema .

Tanto per darle un mio supporto seppur minimo le consigliai almeno di provare ancora con un altro prodotto  secondo me più idoneo alla sua situazione e ci salutammo .

Sono passati 4 o 5 mesi e non l' ho più sentita , chissà sarei curioso anche io di sapere come è

finita .

Ora sicuramente quello che ho da dirvi a riguardo sarà una sorpresa per tutti .

 

Ho scoperto che il gioco della scopa dritta è ancora in auge e non tra i bambini che imparano le leggi dell'equilibrio giocando . 

C'è chi ha fatto tesoro di quelle esperienze e le usa ora per i propri scopi da grandi .. 

anzi sono tutti i  grandi del settore dei carrelli per scale .

 

Immagino che siate stati un attimo a bocca aperta ,

però scusatemi se siete qui vuol ben dire che siamo in tema tanto voi che leggete come  io che scrivo .

Per cui riprendetevi e seguitemi con attenzione ,

anzi ora fermiamoci un attimo e concentratevi sul ricordo che vi rimane di quel gioco .

Io ricordo che ero piuttosto bravo e che quando fui un po' più cresciuto tenevo la scopa non sul palmo della mano ma sul polpastrello dell' indice .

In ogni caso da essere più forti o un po' meno per tutti la regola era che se il manico o il bastone era troppo corto aumentavano le difficoltà di equilibrio .

La scopa poi stranamente girata all' insù era l' oggetto con cui il gioco veniva meglio , più facile

più bello più spettacolare .

Bene ora che siamo grandi e istruiti capiamo tutti che si tratta in questo bel gioco di principi meccanici elementari .

Erano in gioco il principio di inerzia , la conservazione del moto  , la leva di primo genere con i suoi bracci più o meno lunghi rispetto al fulcro centrale , il baricentro delle forze .

 

Il gioco ha due motori che forniscono le forze dinamiche , la gravità e il corpo umano .

La gravità non è che una forza assolutamente costante e statica nella sua direzione per cui fare stare la scopa in piedi non richiederebbe nessun motore ma solo di appoggiarla perpendicolarmente in modo perfetto e che non vi fossero altre cause di movimento .

 

Siccome però era appoggiata sul nostro corpo tutt' altro che statico ma in perenne oscillazione la bravura consisteva nella capacità di muoversi in modo controllato per compensare .

 

Questi movimenti come tutti hanno provato risultavano di difficoltà crescente se l' asta veniva 

accorciata fino a risultare impossibile tenerla su e questa ci cadeva a terra .

 

Ora proverò a spiegare cosa c' entra con i saliscale  .

Per fare questo vi invito a ricordare un attimo quel fantastico principio della meccanica universale che dice che  ad ogni azione corrisponde una reazione ed è facile vedere come i due verbi siano tranquillamente  intercambiabili  senza  che la legge cambi .

Quindi in un secondo tempo alla reazione corrisponderà un' azione contraria , insomma nel tempo

un' azione darà luogo comunque a un treno di oscillazioni più o meno avvertibili , un va e vieni .

 

Guardiamo un attimo la nostra scopa è ... un pendolo alla rovescia 

anche se girata all' insù obbedisce alla sua legge del moto con un  periodo di oscillazione 

proporzionale  alla lunghezza dell' asta ,

mentre il peso in punta facilita la conservazione del moto e la stabilizza .

Ecco spiegato perché un bastone troppo corto non riuscivamo a tenerlo in piedi ,

perché ha  un periodo di oscillazione pendolare troppo breve e  veloce per i nostri riflessi .

Veniamo dunque ai montascale a ruote anzi :

veniamo a quelle che sono le immagini i filmati e anche le spiegazioni fornite generosamente

sul web da tutti quanti gli addetti - Vendita -

quelle che hanno illuso la signora Riccarda ma possono ingannare chiunque

perché sono ben studiati a questo scopo .

Probabilmente visto che siete qui a leggere non è la prima volta e magari non vi è nuovo che

faccia certi discorsi ,

se siete nuovi però sappiate che io sono un cantastorie solitario ,

un menestrello di piazza che ama il suo pubblico anche non pagante

perchè ci tiene  .

Tornando a noi  il discorso è questo .

 

Avete ragione però a non  poter ancora collegare il gioco della scopa con il - gioco dei saliscale -

se non vi do un aiuto ,  

intanto incominciate a pensarci e lasciate che la vostra mente elabori tranquillamente .

Osserviamo ora uno di questi video ,

uno qualsiasi molto attentamente e alla luce della storia della scopa ,

non importa quale tanto obbediscono tutti a questa legge e una volta che avrete capito 

constaterete da voi stessi .

Proprio come mi diceva Riccarda , sono assurde quelle foto con il vecchietto corpulento spaparanzato a gambe larghe che se la ride sulla sedia saliscale e la anziana moglie che lo tiene .

Questo esempio tanto per citarne uno dei più conosciuti è veramente ridicolo per chi ci capisce 

ma diventa umiliante e avvilente nel caso della signora .

Poi dove si sfrutta alla grande l' ingegno dei registi è il mezzo filmato

ed è anche quello che ha il maggior potere di ingannare l' osservatore .

Però se si vuole un video è anche più attaccabile di una foto da una analisi razionale .

 

Prendiamo per esempio proprio i video del modello di macchina proposto a Riccarda ,

sono senz' altro ben realizzati anzi  diciamo pure belli e estremamente professionali .

In tali video si vedono scalinate esterne storiche e grandiose ,

begli attori giovani  snelli e simpatici ,

sulla sedia un ragazzo col fisico leggero alto  sottile che tiene la schiena diritta contro lo schienale,

chi porta il ragazzo finto invalido è una  ragazza  alta e scattante evidentemente atletica  .

 

La loro performance con il loro montascale mobile  nel video è assolutamente forte e  lascia stupito anche me che so bene che quel tipo di attrezzatura è più un frullascale che altro .

Non nascondo di stare incantato anche io e che  sembri anche a me stupefacente .

 

Eppure il nocciolo dell' inganno  è proprio davanti agli occhi e macroscopicamente evidente , 

per scoprirlo basta accendere  il cervello e incominciare con le domande semplici che può

fare anche un bambino .

Perché non vi sono mai veri disabili in questi video ?

Quelli veri con la schiena curva dalla sofferenza impossibilitati a stare schiacciati come una

sogliola contro lo schienale ,

magari con il fisico appesantito e abbassato in avanti ,

o  soggetto a  contrazioni involontarie e rovesciamenti di lato .

Per quanto riguarda la conduttrice anche lei è evidentemente una sportiva molto allenata

e molto alta ! con una evidente prestanza fisica ben diversa da una donna normale .

 

Insomma tanto per iniziare viene evitato accuratamente di ricorrere a persone comuni

e poi anche ai luoghi normali  della gente normale .

 

Alla luce di queste analisi continuate a guardare i video e noterete da voi che

si evitano accuratamente le problematiche dei  pianerottoli normali delle normali abitazioni , 

si ambientano poi gran parte delle  scenografia su spettacolari scale curve che se ragioniamo

un attimo non presentano problemi di svolta sui pianerottoli e non sono certo la normalità .

 

Troverete poi che tutti i video sono tagliati in alcuni punti pur di nascondere e ... ingannare ...

Fin qui si è parlato dei ma lo stesso vale per i carrelli saliscale 

nel trasporto materiali , fateci caso ora che avete imparato lo potete constatare voi stessi .

Sperando di essere stato utile al vostro senso critico e alle vostre possibilità di sopravvivenza alla

contaminazione pubblicitaria vado a concludere .

 

Dunque  la storia della scopa diritta che fine ha fatto ?

Molto semplice , in pratica ve l' ho già detto cosa c' entra ,

paragonate questi montascale con la persona sopra ,  alla scopa .

 

Se la persona è sottile di poco peso distribuito in altezza ,

e sta appiattita e rigida contro lo schienale ,

si comporterà come la scopa .

Sarà molto controllabile anche se questi montascale  funzionano  purtroppo

in modo oscillante come un pendolo .

Non illudetevi però ,

bastano pochi centimetri di differenza ,

pochi chilogrammi in più o in meno ,

la posizione più o meno rigida o meno spiaccicata del disabile

a rendere l' utilizzo di questi montascale  impossibile 

per le persone normali .

 

Un consiglio pratico utile per tutti  .  

Andate a leggere attentamente e fino in fondo

le istruzioni  in PDF di tali macchine dove la 

legislazione obbliga a renderne noti i limiti di utilizzo ,

sarete sorpresi ,

naturalmente li  non si parla del gioco della scopa ma voi che mi avete letto sarete in vantaggio sulla strada della consapevolezza  .

 

Scrivi commento

Commenti: 0