Il sito è aggiornato a Giugno 2017

Il primo Showroom del carrello saliscale   elettrico in Italia .

showroom del carrello saliscale elettrico a Bossolasco
showroom del carrello saliscale elettrico a Bossolasco

Carrelli per la casa

Scricciolo 12v HDB  60 Kg 

il nuovissimo modello di carrello saliscale per la casa  Scricciolo 12 v HDB , 2014
Il miglior mezzo di trasporto per legna o pellet e altre cose di casa è Scricciolo

Scricciolo 18v Pr Bd 90 Kg


Carrelli per il lavoro .

Maxi 250 ARPlus

In foto la salita sul furgone di una stufa da 250 Kg con il saliscale Maxi 250 AR Plus TCS
carrello per stufe saliscale elettrico Maxi 250 AR Plus

Superior 350 Kg x 36Volt

Il più potente carrello saliscale a ruote ipociclo Superior 350
Superior 350 , saliscale elettrico TCS/Elviotrolley da 350 Kg di portata

Carrello a mano Scendiscale .

Carrello scale elettrico per arpa .

Il modello di arpa da concerto è disponibile da ora per gli arpisti  nello Show Room Elviotrolley
Il nuovo carrello saliscale elettrico universale per grandi arpe da concerto

Carrelli saliscale Ipociclo - bilancio del primo decennio

Si chiude un altro anno e  per me con il  2013  si chiude un intero decennio speso e dedicato ai miei carrelli saliscale  ,  per  questo la data  è molto significativa .

Si sa che un decennio viene considerato nella vita operativa di un uomo come un ciclo completo ,  penso che per me lo sia stato veramente considerando anche la mia età .

E' facile capire da come sono andate le cose su questa terra che sono stati anni durissimi , considerando poi di essere tra chi ha fatto nonostante tutto impresa si deve immaginare che sono stati dieci anni di combattimento in prima linea , dico senza alcuna esagerazione che dopo tanto se si è ancora vivi è solo per miracolo .

Fatta questa piccola prefazione umanistica ritorno al tema ,  Bilancio del carrello Ipociclo 

il  1° decennio .

- Partendo nel  2003  da quella che era un' idea nuova completamente da esplorare nel campo dei carrelli saliscale a motore è stato percorso da parte mia tutto l' iter tipicamente necessario per lo sviluppo di una nuova macchina mai neppure pensata prima , la mole di lavoro svolta è definibile come colossale .

Considero questa parte veramente completata perchè ho messo in atto ogni mia idea progettuale , centinaia , prototipando e arrivando sempre alla sperimentazione reale ed al risultato replicabile con certezza.

i percorsi di ricerca

- La ricerca non finisce mai ma veramente oggi non saprei cosa altro ricercare considerando le risorse che mi restano , infatti la ricerca ha bisogno di investimenti .

Ho fatto tuttavia tantissima ricerca attingendo a quelle risorse umane di cui disponevo sfruttandole fino in fondo consapevole del loro valore .

Tutti i progressi umani nascono dallo studio e dalla ricerca che ne è la colonna portante , in pochi anni ho raggiunto con le mie sole forze risultati che hanno fatto destare dal torpore i padroni del settore fermi da un decennio dal punto di vista evolutivo e dediti principalmente alla raccolta dei profitti .

L' Ipociclo con le sole forze della mia azienda si è evoluto per tanti scopi di utilizzo , è stato apprezzato e venduto , addirittura è andato oltre i limiti della concorrenza , ha ottenuto dei record evidenti , ha rimesso in discussione l' intero mondo dei carreli saliscale fossilizzato nelle proprie convinzioni e pregiudizi .

esplorare i mercati

Ammetto da anni quello che è stato senz' altro un mio errore di valutazione , non perchè me lo avessero detto ma , perchè l' ho provato sulla mia pelle .

Non ho mai valutato bene quale mercato potessero avere i carrelli saliscale a motore ,ossia l' ho scoperto solo da poco tempo .

Nonostante il darmi da fare con fiere , pubblicità mirata , marketing sulla strada , incaricati di vendita , espositori etc.. ho scoperto solo da pochi anni a questa parte che il mercato per questo tipo di macchinari era almeno dieci volte più vasto di cosa lo valutavo io .

Lo strumento rivelatore di questa scoperta è stato infatti l' internet ad alta velocità di cui sono a disposizione solo da circa tre anni e di cui tutti abbiamo potuto notare lo strabiliante sviluppo .

il sito aziendale - la vetrina sul mondo per i miei carrelli

A fine  2011  apro il mio sito web aziendale , inizia il grande cambiamento a livello di consapevolezza.

Grazie al fatto che il prodotto che presento è qualcosa di diverso all' interno di una piccola nicchia e forse anche alla bontà della stesura delle pagine  e probabilmente anche grazie alla

facile  piattaforma Jimdo 

nel giro di qualche mese sono indicizzato molto bene da Gooogle .

Sempre considerando la particolarità del mercato a cui mi rivolgo per la mia attività è stato come avere una vetrina proprio sulla piazza principale o la via maestra dove finora era da escludere ogni possibilità .

Mi sono trovato fianco a fianco ai colossi - monopolizzatori - di questo mercato senza avere altro merito ai loro occhi di una fortuna sfacciata , mi sono trovato - indegnamente - ad essere un alternativa ai loro clienti potenziali nella sfera del professionale , mi sono trovato mio malgrado a essere ostacolato ed attaccato .

Ho avuto , tuttosommato , perciò anche l' opportunità di apprezzare  come lavorano i clienti e capire alcuni metodi dei loro metodi  .

In fondo anche se sono - signori - non esitano a essere bugiardi come bambini , sono dediti da sempre come vuole la prassi a qualunque sistema che gli possa portare profitto e vantaggi ,

si sono arricchiti commerciando in carrelli saliscale non producendoli .

Visto che la necessità di lavorare bene con l' Internet era diventata una priorità ho cercato di studiare tutto quello che mi era necessario e continuo tuttora , ho letto migliaia di articoli dei  webmaster  ( tra questi sono riconoscente in particolare a

Giovanni Cappellotto   e  Robin Good  )   

ho guardato centinaia di video , mi sono inoltrato in pratica nel campo delle competenze necessarie per fare il mio Marketing.

Qualcosa l' ho capito anche facendo il confronto con l' esperienza che gia avevo , qualcosa l' ho scoperto di sana pianta , per fare un esempio simpatico

" i soldi stanno nella lista" così insegnano i maestri della antica teoria del marketing,

mentre io posso dire con certezza  oggigiorno che per i poco onesti :

" i soldi si trovano nella lista dei concorrenti "

 

nuovi clienti da seguire - nuovi sentieri da percorrere

Visto e constatato quanto ha fatto dispiacere ai padroni del vapore che altri si permettano di soffiargli qualche decimo di punto percentuale dal budget che loro vogliono sempre in crescita ho maturato col tempo la convinzione che devo essere più umano e sensibile alle loro legittime aspettative .

Dice l' antica saggezza orientale 

" un porco grasso e pieno può essere comunque pericoloso se gli  prendi la patata di bocca " , ne farò tesoro .

Di fatto ho addolcito la pillola ai concorrenti rivolgendo la mia attenzione a coloro che costituiscono perloppiù a loro modo di intendere una rottura di scatole , i privati .

Perchè dico questo?

 

1° Un privato non spenderà mai certe cifre per un carrello saliscale elettrico ,

    la macchina  praticamente è la stessa e venderla a duemila euro anzichè quattromila  

    farebbe saltare il bel gioco anche del professionale , i concorrenti non lo faranno mai .

 

2° Un carrello saliscale elettrico è sempre in effetti un macchinario speciale , venderlo come

     si venderebbe una scopa è impensabile per cui seguire la necessaria prassi di vendita   

     necessita di molto dispendio di tempo e cura per il cliente , senza questa è impossibile

     ottenere risultati di soddisfazione .

     Il cliente inolte va seguito da personale estremamante competente .

 

3° Effettivamente i padroni del vapore non hanno mai prodotto carrelli saliscala studiati per

     utilizzi domestici , non hanno certo un indole masochista loro .

Torniamo ora al nocciolo della questione ossia spiegato cosa non hanno fatto gli Altri vediamo cosa ho fatto io .

E' stato grazie al fatto che avevo studiato e realizzato gia nel  2008  una versione speciale di carrello Ipociclo per usi superleggeri che ho preso in considerazione le richieste di privati che mi sono arrivate fin da subito all' apertura del sito a fine  2011.

Difatti il primo saliscale che ho venduto tramite internet è stato per un privato .

Nel  2012  considerando che potevo ancora fare di più ho portato a maturazione il mio Scricciolo saliscale una cosa unica al mondo !

Questo è il nuovo sentiero scoperto su cui vi sono nuovi clienti da incontrare , visto che sto parlando di bilanci e che mi avete seguito fin qui vi regalo un piccolo segreto aziendale , Scricciolo è il prodotto per cui vengo più contattato anzi , i contatti che ricevo per Scricciolo superano da soli quelli per tutti gli altri prodotti .

il bilancio dovrebbe servire a vedere nel futuro

Serve a questo punto tornare un attimo all' inizio per dare un senso a tutto il discorso e poter chiudere in bellezza ossia riconsiderare l' affermazione che per quanto mi riguarda il ciclo si può considerare completato .

L' osservazione che viene spontanea sarebbe , ma come se affermi di avere un prodotto nuovo per nuovi potenziali clienti che suscita interesse e richieste ?

Ragazzi .. dico solo più qualche ultima cosa comprensibile a tutti :

è stato difficilissimo ma possibile alla mia azienda artigiana creare un prodotto come Scricciolo ma non è neppure immaginabile proporlo su ampia scala se non viene industrializzato .

Per fortuna qui non siamo in Cina ma per sfortuna siamo arrivati ad un costo del lavoro di manifattura insostenibile non solo come manodopera . 

Si  potrebbe  fantasticare  che qualche azienda  del settore  possa  farsi  avanti con proposte ma la realtà è la seguente ... in Italia il micro manifatturiero è morto e sepolto ...

Non esistono aziende del settore che ancora producono qualcosa , si spacciano per tali ma sono soltanto mercanti dediti ai loro profitti che vendono cose che fanno fare  all' estero ,  non esisterebbero neppure se non potessero fare a questo modo  , inoltre il caso vuole che l' Italia sia stata finora il miglior mercato immaginabile per i carreli saliscale .

Per quanto mi riguarda posso affermare che nonostante la stretta di questa crisi sono comunque riuscito a fare tanto come nell' anno passato , questo lo considero un grande risultato

( nel mio piccolo s' intende ) 

Commenti: 0 (Discussione conclusa)
    Non ci sono ancora commenti.