Il sito è aggiornato a Ottobre 2017

Lo Showroom del carrello saliscale   elettrico in Italia .

showroom del carrello saliscale elettrico a Bossolasco
showroom del carrello saliscale elettrico a Bossolasco

Carrelli per la casa

Carrelli per il lavoro .

In foto la salita sul furgone di una stufa da 250 Kg con il saliscale Maxi 250 AR Plus TCS
carrello per stufe saliscale elettrico Maxi 250 AR Plus

Carrello a mano Scendiscale .

Carrello scale elettrico per arpa .

Il modello di arpa da concerto è disponibile da ora per gli arpisti  nello Show Room Elviotrolley
Il nuovo carrello saliscale elettrico universale per grandi arpe da concerto

alcuni criteri di progettazione dei carrelli ipociclo .

Va da se che svolgo tutto il mio lavoro studiando e osservando i criteri richiesti dalla " Direttiva Macchine  CEE 392 e successivi aggiornamenti .

La conformità CE viene espletata da me personalmente con la redazione dei necessari fascicoli tecnici in azienda .

Detto questo però ci tengo a spiegare alcune cose che possono interessare i non addetti .

E' stato prioritario e continua ad esserlo fare in modo di risolvere in sede progettuale le problematiche di mantenimento , manutenzione , garantibilità delle macchine da me costruite .

Sono stati pertanto questi aspetti fondamentali nella progettazione .

 

1° ottenere l' affidabilità .

Il progettista è colui che deve sapere a priori dove una macchina si può rompere e porvi

rimedio prima ,   approfondendone la conoscenza e trovando le soluzioni .

 

La solidità della struttura

Viene ottenuta tramite un iter di ricera applicata , teorico e pratico , in almeno 4 campi

 

    1° materiali                                   ( caratteristiche meccaniche , elettriche , fisiche)

    2° dimensionamenti                       ( geometrie , prove di solidità e deformazione ) 

    3° metodi di assemblaggio :

                                                saldature                                 ( ripasso delle saldature )

                                                avvitati                 ( controllo della tenuta  dopo sforzo )

                                                crimpature             ( da evitare , utilizzare la brasatura )

     4° collaudi     ( prove di carico statiche fino al limite , carico e sovraccarico dinamico )

 

 

 

2° ottenere la semplicità costruttiva .

Evitare l' impiego di componenti non reperibili o non replicabili . 

     Siamo ormai assuefatti a vivere dipendendo da cose di cui non potremo mai

     conoscere l' intima essenza pensando che siano comunque apportatrici di beneficio    

     ma questo può non essere sempre vero .

     Non vedo come siano da preferire per risolvere i nostri problemi quotidiani le soluzioni  misteriose . 

     Il progettista dovrebbe cercare il beneficio delle persone prima di quello di un  azienda .

  

La semplificazione utile

     1° NO all'elettronica inutile      

     2° NO a particolari  metallici stampati                   

     3° NO a particolari plastici stampati                                                      

     4° NO a componenti elettrici o meccanici non reperibili           

3° fatti  che sia sempre possibile ripararli .

Penso spesso nelle lunghe giornate passate in officina a quale sarà il valore del lavoro che svolgo .

 

Penso a volte a quelle macchine antiche grandi o piccole che siano , costruite forse con meno mezzi di quelli a mia disposizione , le quali durano nel tempo come cose "vive" .

Effettivamente i fattori necessari per ottenere queste lunghe durate sono molteplici e non

solo ingenieristici .

Intanto apparteneva agli uomini antichi il concetto  che la durata è un grande valore , cosa 

antitetica alla nostra  " intellighenzia moderna "

 

Da parte mia apprezzo non tanto l' oggetto duraturo in se quanto le filosofie ed i valori  che è in grado di  testimoniare nel tempo . 

Così il sacrificio di lavorare artigianalmente ai giorni nostri si può affrontare più serenamente pensando anche ai nostri antenati .

In sostanza questo obbiettivo è stato ampiamente ottenuto , e spero di aver  fatto felici e tranquilli tutti coloro che prudentemente pensano agli anni a venire quando non ci sarò più io a garantire di persona la bontà dei carrelli-saliscale TCS .

 < home >   < torna su >                                                           < indietro >    < avanti >